Sei in:

?Usl 20. Serd, medico licenziato dal dg Bonavina. La decisione per motivi disciplinari. Lui: «Mi si contesta il ricorso al Tar». Secondo licenziamento in 2 mesi

E due. Dopo Maurizio Gomma, un altro medico in servizio al Serd (servizio per le dipendenze) dell’Ulss 20 di via Germania è stato licenziato per motivi disciplinari. Il direttore generale, Maria Giuseppina Bonavina, ha approvato mercoledì la delibera n. 45 che dispone «il licenziamento senza preavviso, con effetto dal giorno successivo all’adozione della deliberazione» (quindi da ieri) del dottor Oliviero Bosco, dirigente medico di prima fascia.

Il dg Bonavina ha impiegato meno di 24 ore a tradurre in licenziamento la decisione dell’Ufficio per i provvedimenti disciplinari, chiamato a valutare i due addebiti disciplinari contestati al medico il 17 novembre 2014. Il 27 gennaio l’ufficio, «valutata l’estrema gravita dei fatti oggetto di incolpazione e ritenuta l’addebitabilità degli stessi al dipendente», si legge nella delibera, «ha ritenuto doveroso applicare la sanzione disciplinare della risoluzione del rapporto di lavoro per giusta causa». Richiesta che il dg Bonavina ha accolto, deliberando il licenziamento. «Non sono sorpreso, è nello stile di questa amministrazione», commenta a caldo il dottor Bosco, che preannuncia un immediato ricorso contro il licenziamento. «Mi difenderò in tutte le sedi», anticipa, «da un provvedimento inaccettabile, ingiusto e sproporzionato. Di cui sono venuto a conoscenza ieri alle 16 consultando l’Albo pretorio dell’Ulss 20 sul sito internet». «In pratica mi si contesta», chiarisce il medico, «di aver presentato ricorso al Tar, assieme ai colleghi Serpelloni e Gomma, per rivendicare la tutela dei diritti intellettuali del famigerato software Mhp per la gestione dei pazienti dei Serd. Insomma, mi viene contestato di aver esercitato un diritto previsto dalla Costituzione. Assurdo. Prima o poi qualcuno dovrà rendere conto dei danni che sta provocando al Serd di via Germania. Seguo 200 pazienti: chi si occupa di loro, adesso?».

L’Arena – 30 gennaio 2015

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top