Breaking news

Sei in:

16 ottobre, Giornata mondiale dell’alimentazione dedicata alle diete sane e sostenibili

Il 16 ottobre si celebra la Giornata mondiale dell’alimentazione 2020 (GMA) , dedicata alle diete sane e sostenibili: il Ministero della salute, già nel 2017, ha istituito il Tavolo Italia Decade per la nutrizione (2016 – 2025) con l’obiettivo di lavorare ad un programma strutturato e multidisciplinare per la lotta alla malnutrizione, definizione che comprende anche quella derivante da diete non bilanciate. E’ stata creata, sul portale istituzionale, una Piattaforma Decade Nutrizione che comprende varie sezioni nelle quali vengono collocate linee guida e documenti di riferimento elaborate dalle diverse Amministrazioni che fanno parte del Tavolo, e che ha anche la finalità di presentare le SMART Action nazionali (SMART= azioni specifiche, misurabili, attualizzabili, rilevanti e tempo-correlate).

Livello internazionale

Il Tavolo sta lavorando, proprio in questi mesi, alla realizzazione di un Action Network sulle diete tradizionali, sane e sostenibili. Il Ministro Speranza ha inviato ai Paesi ONU, tramite la Rappresentanza italiana presso la FAO, una lettera a tutti i Paesi aderenti alla Organizzazione, invitandoli a partecipare a questa alleanza, per poter avviare un confronto sui principi delle diete tradizionali, sane e sostenibili (per noi la Dieta Mediterranea).

Livello nazionale

Nei mesi dell’emergenza COVID, il Segretariato Generale del Ministero ha lanciato una Survey nazionale SOStenibilità in salute, conclusa il 15 settembre scorso, con l’obiettivo di raccogliere informazioni sugli interventi che si stanno attuando per lo sviluppo sostenibile che hanno un impatto sulla salute, sia da parte delle Pubbliche Amministrazioni (PA) che nei luoghi di lavoro. Una sezione della survey è stata dedicata all’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile 2 dell’Agenda 2030 dell’ONU (lotta alla malnutrizione, fame zero) – con un questionario sulla corretta nutrizione – che ha consentito la raccolta di informazioni sulle azioni specifiche messe in campo per promuovere la cultura di un’alimentazione sana e sostenibile all’interno dei contesti lavorativi. Si è inteso così svolgere una forte azione di “empowerment” all’interno dei contesti lavorativi per il benessere dei dipendenti, con particolare attenzione alla corretta nutrizione, spiegando quali sono gli interventi che possono essere implementati per la lotta alla malnutrizione e per la promozione della salute. Nella costruzione dei questionari è stata scelta la metodologia della cosiddetta “spinta gentile” (“nudging”) come strumento adatto a promuovere il cambiamento all’interno delle PA.

Contestualmente, durante tutto il 2020, anche durante l’emergenza COVID questo Ministero, tramite la competente DGISAN e l’Istituto Superiore di sanità, ha continuato le attività previste dal programma innovativo di educazione alimentare per gli studenti italiani “MaestraNatura”, che mira alla promozione della corretta alimentazione nelle scuole primarie e secondarie di primo grado.
L’alimentazione, insieme all’attività fisica, rappresenta uno dei principali determinanti di salute e uno degli strumenti più efficaci per prevenire l’insorgenza delle cosiddette malattie non comunicabili, come le malattie cardiovascolari, il diabete di tipo 2 e il cancro. Le abitudini alimentari vengono acquisite fin dai primi anni di vita e sono certamente influenzate anche dal contesto familiare nel quale si formano. Come tutti i comportamenti, una volta definito, risulta più difficile modificarlo. Per questo motivo promuovere l’adozione di sani stili di vita fin dagli anni della scuola primaria è indicato dalle principali istituzioni sanitarie nazionali e internazionali come lo strumento più efficace per proteggere la salute.

Programmi di educazione alimentare

Si propongono di aumentare negli studenti la consapevolezza del ruolo che un sano stile di vita, del quale una adeguata alimentazione rappresenta un punto principale, esercita sul proprio stato di salute (attraverso l’aumento delle conoscenze sugli alimenti e la nutrizione, trasferendo queste conoscenze dal piano teorico a quello della pratica quotidiana, attuando scelte alimentari consapevoli ed equilibrate). MaestraNatura è un programma di educazione scientifica attraverso il cibo, che mette a disposizione di insegnanti, genitori e bambini una piattaforma web, completamente gratuita, con un percorso di contenuti che stimola l’interesse dei ragazzi attraverso la sperimentazione.
I percorsi formativi prevedono esercitazioni, esperimenti e giochi che permettono di acquisire non solo i principi di base per una sana alimentazione ma anche di avvicinare gli studenti al mondo scientifico, attraverso l’osservazione della natura e l’esecuzione di facili attività sperimentali e, in definitiva, mirano a far acquisire ai ragazzi conoscenze adeguate sugli alimenti e la nutrizione in modo da condurli in modo consapevole ad acquisire un rapporto equilibrato con il cibo e, quindi, adottare fin dalla più giovane età una alimentazione corretta ispirata alla Dieta Mediterranea. Durante lo scorso anno scolastico l’emergenza sanitaria da Sars-Cov-2 ha costretto ad una rimodulazione dell’offerta, con l’introduzione di nuovi moduli didattici e video-lezioni, in modo che il progetto potesse essere portato avanti anche in corso di didattica a distanza.

Per approfondimenti:

Condulta gli opuscoli:

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top