Breaking news

Sei in:

Aiuti agricoli, buchi neri nel sistema dei controlli. L’ex commissario: i Caa non verificano, Agea non incrocia i dati

1a1a1_pac_ageaCi sono buchi neri nel sistema di controllo delle erogazioni agli agricoltori. Marco Iannelli rivela: verifiche in subappalto. Premi Pac in odore di ‘ndrangheta. «Buchi neri nel sistema di controllo delle erogazioni dei fondi agli agricoltori». Il sistema Agea-Sin ha falle così grosse da consentire perfino il dirottamento di fondi Pac a persone in odore di ‘ndrangheta. «Colpa dei Caa, che non sono tenuti al controllo preventivo di legittimità dei beneficiari». E colpa di un conflitto interno ad Agea che genera distorsioni, con il proliferare di competenze nei compiti di verifica. E aggravi di spesa per l’erario. «Bloccando anche la verifica effettiva del sistema di calcolo delle quote e delle multe latte» A spiegarlo a ItaliaOggi è Marco Iannelli, ex commissario straordinario Agea e generale della Guardia di finanza.

«In Agea – dice Iannelli – ho trovato resistenze incredibili nel fare verifiche interne sul sistema delle quote latte. Incomprensibili. Perché il Mipaaf non controlla? Le disposizioni di verifica interna che io avevo chiesto e inviato all’Istitutozoo profilattico di Teramo e al Sin non hanno avuto seguito».

Leggi tutta l’intervista al generale Marco Iannelli su ItaliaOggi di sabato 5 maggio

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top