Breaking news

Sei in:

Carni bovine, controlli etichettatura obbligatoria, la Regione approva il Piano 2014 e lo schema di accordo con le Asl

Macelleria-3Con la delibera n. 2574 del 23 dicembre 2014 la giunta regionale ha approvato, ai sensi del Reg. (CE) n. 1760/2000, il Piano operativo regionale 2014 per il controllo sull’etichettatura obbligatoria delle carni bovine e dei prodotti a base di carni bovine (Allegato A) nonchè lo schema di accordo con le Asl venete relativo allo svolgimento delle verifiche presso gli operatori e alla gestione delle necessarie attività formative rivolte al personale impiegato (allegato C). Allo scopo di consentire la realizzazione di quanto previsto dal Piano, la Regione incarica la Sezione Competitività sistemi agroalimentari della gestione tecnico-amministrativa e finanziaria, compresa l’erogazione degli importi impegnati, e la Sezione Veterinaria e Sicurezza Alimentare del monitoraggio delle attività svolte dagli Agenti accertatori in servizio presso i Dipartimenti di Prevenzione, Servizi veterinari, delle Asl venete, attività che risultano pianificabili in relazione al numero di campioni di cui all’Allegato B della presente deliberazione.

Per garantire l’operatività del suddetto Programma regionale, si individuano, quindi, a competenza nei Servizi veterinari dei Dipartimenti di Prevenzione – Servizi veterinari delle 21 Asl venete, presso i quali sono in servizio gli “agenti accertatori” nominati dalla Regione; di proseguire altresì ad assicurare la realizzazione delle attività formative e di aggiornamento per le nuove risorse umane che potranno essere designate dalle Asl venete e per gli agenti accertatori già nominati, avvalendosi dei servizi offerti dall’ Azienda Regionale Veneto Agricoltura in liquidazione, ai sensi della L.R. n. 29 del 03/12/1998.

Alle Asl venete viene riconosciuto un contributo forfetario onnicomprensivo delle spese generali e amministrative per ciascun controllo effettuato di € 300 riguardante la realizzazione la gestione delle attività in questione. L’erogazione dei relativi importi avverrà in un’unica soluzione a completamento dell’attività richiesta previa presentazione, da parte dei rispettivi competenti Direttori generali di ciascuna Asl, di una relazione finale riguardante le effettive attività svolte sulle verifiche regionali programmate

La Dgr impegna € 77.400 a favore delle 21 Asl venete per l’effettuazione delle attività di controllo previste, e 12.600  a favore dell’Azienda regionale per i settori agricolo, forestale e agroalimentare Veneto Agricoltura in liquidazione per i costi inerenti lo svolgimento delle attività formative alle risorse umane interessate all’organizzazione dei controlli.

A cura Ufficio stampa Sivemp Veneto – 14 gennaio 2015 

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top