Breaking news

Sei in:

Corte dei conti: i certificati falsi di malattia di una dipendente non arrecano danni d’immagine all’Asl

martello2-300x268Una dipendente, che aveva inviato durante un periodo di malattia all’Asur Marche due certificati attestanti un’invalidità lavorativa temporanea che, dalle indagini, sono risultati non rilasciati dal medico firmatario è stata condannata dalla sezione regionale Marche della Corte dei conti (sentenza 26/2011) al pagamento del danno patrimoniale arrecato all’azienda, ma non del danno d’immagine che l’Asur aveva richiesto. Secondo i giudici contabili infatti la condotta della dipendente, un comportamento che si configura come truffa al servizio sanitario nazionale, non ha ingenerato danni all’azienda sanitaria nell’ambiente sociale circostante.

Vanno distinti, secondo la Corte, il piano delle condotte dell’autrice degli illeciti rispetto alla proiezione che il relativo operato avrebbe potuto ingenerare all’esterno della pubblica amministrazione (in termini di rappresentazione negativa di comportamenti riconducibili allo stesso Ente datore di lavoro). E non si sarebbe neppure determinata alcuna comprovata proiezione all’esterno dell’azienda unica dei comportamenti stessi.

a cura di Cristina Fortunati – r.p.

© Riproduzione riservata

25 febbraio 2011

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top