Breaking news

Sei in:

Figliuolo: via libera alla terza dose per le categorie a rischio. Dal 20 le somministrazioni destinate a circa 3 milioni di persone «fragili». Ieri 2.800 nuovi casi e 36 vittime

Il Corriere della Sera. Al via la terza dose di vaccino per i soggetti fragili. A partire da lunedì 20 settembre sarà somministrata agli immunocompromessi. È quanto hanno deciso ieri nel corso di una riunione della struttura commissariale il ministro della Salute Roberto Speranza e il commissario per l’emergenza Francesco Figliuolo.

Al centro dell’incontro, dopo il parere favorevole espresso dal Cts dell’Aifa e dal Comitato tecnico scientifico del governo, c’è stata proprio la somministrazione di dosi booster a quelle categorie maggiormente esposte o a maggior rischio di malattia grave. I vaccini che saranno utilizzati sono Pfizer e Moderna. Sono circa tre milioni gli italiani coinvolti: tra loro ci sono pazienti trapiantati, oncologici e con patologie autoimmuni. Subito dopo si procederà con gli altri soggetti fragili, gli ospiti delle Rsa e gli ultraottantenni.

Intanto, per quanto riguarda la campagna vaccinale, la struttura commissariale ha aggiornato i dati: oltre 40 milioni (per la precisione, 40 milioni 6.727) sono le persone che in Italia hanno completato il ciclo vaccinale anti Covid: si tratta del 74,07% della popolazione over 12.

Ieri la cabina di regia ha deciso di lasciare in giallo ancora per 15 giorni la Sicilia che rischiava di passare in arancione. Tutte le altre regioni restano in bianco, mentre il bollettino del ministero della Salute ha registrato 2.800 nuovi casi (il giorno precedente 4.664 ma con molti tamponi in più) e 36 morti (il giorno prima erano stati 34). Il tasso di positività è aumentato passando dall’1,7 % al 2,3.

Sono 563 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, 4 in più rispetto al giorno precedente. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 4.200 (in aumento di 87) .

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top