Breaking news

Sei in:

I parlamentari veneti ai dipendenti IzsVe: «Solidali con voi. No a spezzatino e delegittimazione dell’Istituto»

1a1a1a_0a01aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaatrioizsI deputati veneti del Pd, Rodolfo Viola, Margherita Miotto e Alessandro Naccarato, esprimono solidarietà ai 235 dipendenti dell’Istituto zooprofilattico delle Venezie autori di una raccolta di firme in cui difendono la qualità del loro lavoro. In una lettera aperta i parlamentari confermano la disponibilità a un incontro. «Cari dipendenti dell’IzsVe, abbiamo letto la vostra lettera e vogliamo dirvi che apprezziamo la vostra civilissima rivendicazione di riconoscimento del lavoro dell’istituto, della eccellenza della ricerca che si estende alle attività dei laboratori come Centro di Referenza Nazionale per diverse patologie come l’Influenza Aviaria e la Rabbia, fino alla ricerca scientifica sulle malattie infettive nell’interfaccia uomo/animale.

Insomma un ruolo strategico nella Sanità Pubblica. Condividiamo in tal senso la preoccupazione che si corra il rischio di operare uno ‘spezzatino’ dell’Istituto e che serva pertanto un progetto condiviso che garantisca il mantenimento e lo sviluppo delle eccellenze che hanno caratterizzato il lavoro dell’IZS di Padova attraverso le donne e gli uomini che vi operano e di cui la Dr.ssa Capua un’alta espressione.

Pensiamo che debba essere posto termine alla delegittimazione del lavoro dell’Istituto e pertanto confermiamo di aver già avviato atti parlamentari e richieste di chiarimento in ordine alla effettiva disponibilità delle risorse destinate ai lavori di ammodernamento dell’istituto e vi confermiamo che chiederemo la urgente risposta al Ministero della Salute, anche se temiamo che ci siano stati ritardi colpevoli ed incertezze della Regione sulle strategie piú opportune per il rafforzamento del ruolo e delle funzioni dell’Istituto.

La presenza dei laboratori e della equipe della Dr.ssa Capua è certamente essenziale per l’Istituto e per la ricerca italiana e perciò riteniamo sia decisivo superare gli intoppi che finora hanno impedito l’ampliamento dei laboratori anche per fugare la semplificazione che identifica la eccellenza con la location dei laboratori.

Al di la quindi di ogni considerazione sul clamore mediatico sollevato da questa vicenda, il nostro interesse maggiore é proprio quello di preservare il valore scientifico, professionale ed umano rappresentato dall’Izs di Padova, eccellenza riconosciuta della Sanità Pubblica Nazionale e di quella Veneta in particolare.

Per questo sarebbe importante conoscere i progetti scientifici interdisciplinari alla base del trasferimento della Dr.ssa Capua e della sua equipe presso la Torre della Ricerca.

Vogliamo confermarvi dunque la nostra disponibilità ad un incontro per individuare le criticità esistenti e, per quanto di nostra competenza, rimuoverle».

On. Margherita Miotto

On. Alessandro Naccarato

On. Rodolfo Viola

29 novembre 2012

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top