Breaking news

Sei in:

Laboratorio artigiano di trasformazione carni suine con rivendita: come si devono informare i consumatori? Risponde l’esperto di diritto alimentare

Ho appena aperto un laboratorio artigiano di trasformazione carne suina con rivendita annessa. Questi salumi: salame, coppa, culatello… devono essere etichettati? Con quali informazioni? Non può bastare un semplice “cartello ingredienti” esposto?

Risponde l’avvocato Dario Dongo esperto di diritto alimentare

Un laboratorio, sia pure artigiano, che offra i salumi in esso realizzati, può riferirsi a due modalità di vendita dei propri prodotti:

vendita degli alimenti come sfusi, o incartati al momento su richiesta del consumatore, o “preincartati”. In tale ultimo caso, la confezione dovrà dovrà riportare:

– la denominazione dell’alimento,

– l’indicazione della presenza, anche solo eventuale, degli “ingredienti allergenici” indicati nel regolamento UE 1169/2011 (“Contiene …” o “Può contenere …”, seguita da precisazione dei singoli allergeni in questione)

– la data di scadenza (“Da consumarsi entro il …”)

– un codice che consenta di individuare il lotto di produzione (e può coincidere con la data di scadenza, purché in essa siano precisati giorno e mese).

In tutti i casi sopra citati, dovrà comunque essere disponibile e bene in vista un “quaderno/libro degli ingredienti”, ove siano riportati gli ingredienti – con evidenza grafica (es. grassetto, sottolineato) di quelli allergenici – di ciascun prodotto, identificato con la denominazione dell’alimento riportata in etichetta.

Dongo Dongo – Il Fatto alimentare – 27 marzo 2015

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top