Breaking news

Sei in:

Rapporto Censis. Pensioni, i contributi Inps non basteranno ai giovani

Il report del Censis “Promuovere la previdenza complementare come strumento efficace per una longevità serena” lancia l’allarme sulle pensioni future: il 39,4% dei lavoratori tra 18 e 34 anni versa contributi intermittenti per colpa del precariato.

I giovani avranno una pensione pari al 53,6% dell’attuale reddito da lavoro; il 30% si aspetta un assegno ben più basso del reddito percepito durante l’attività lavorativa. Il discorso vale per precari e per giovani professionisti.

Inoltre il 21,4% dei dipendenti pubblici teme di perdere il lavoro (contro il 34,3% generale e il 40,8% dei privati) e il 24,1% di diventare un precario (contro il 32,7% generale ed il 24,5% dei privati). Pochi scelgono la previdenza complementare: il 9% lascia il TFR in azienda. Il 36% dei giovani ancora non iscritti alla previdenza complementare è disposto a farlo, ma preferisce aspettare. Un lavoratore su cinque teme invece di non avere abbastanza reddito per finanziare la previdenza integrativa.

Approfondimento su: http://fiscopiu.it/news/pensioni-italia-i-contributi-inps-non-bastano 

27 gennaio 2013

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top